NUOVE NORMATIVE RCA: LE MISURE DEFINITIVE

Lo scorso 13 dicembre è stato convertito in legge il Decreto Sviluppo Bis che, per quanto riguarda il settore delle assicurazioni, ha introdotto opportune misure atte a individuare e contrastare le frodi assicurative e a favorire la concorrenza e la tutela del consumatore nel mercato assicurativo. In particolare, l’articolo 22 della sezione VIII del Decreto abolisce le clausole di tacito rinnovo eventualmente previste nei contratti di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore (Rca). Si solleva in questo modo il contraente dall’eventuale onere di dare disdetta entro termini prestabiliti. Sull’Assicuratore grava però l’obbligo di avvisare il contraente della scadenza della polizza con preavviso di almeno 30 giorni e di mantenere operante fino al 15° giorno successivo alla scadenza del contratto la garanzia prestata con il precedente contratto assicurativo. Con queste nuove disposizioni in definitiva non vi è alcuno svantaggio per il contraente, che anzi viene solamente liberato dall’obbligo della disdetta.
Continua

Infortuni del conducente

La tua auto è sicuramente ben protetta ma il guidatore spesso non è tutelato. Infatti, in caso di incidente stradale nel quale ci troviamo coinvolti con responsabilità da parte nostra, nessuno pagherà i nostri danni fisici. Tutti gli occupanti la vettura, per i danni corporali rivestono la qualifica di terzi. Soltanto il conducente colpevole dell’incidente non può beneficiare dell’assicurazione obbligatoria.
Continua

Il non patrimoniale è un danno unitario

Le Sezioni Unite della Corte di cassazione l’11 novembre con la sentenza n.26972, hanno finalmente reso una definizione unitaria della nozione di “danno non patrimoniale” superando i rompicapo delle distinzioni tra danni esistenziali e danni morali, ed evitando le possibilità di duplicazioni risarcitorie. In sintesi, ogni sofferenza morale,ogni pregiudizio di interessi inerenti la persona privi di rilevanza economica, integrano un danno non patrimoniale.
Continua

Tutela degli acquisti di immobili “sulla carta”

Tutela degli acquisti di immobili “sulla carta” Con la pubblicazione del D.Lgs. 20 giugno 2005, n. 122 nella Gazzetta Ufficiale 6 luglio 2005, n. 155, è stato approvato lo schema di decreto legislativo recante le disposizioni per la tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire, in attuazione alla Legge delega 2 agosto 2004 n. 210.
Continua

La fideiussione a garanzia degli anticipi

La fideiussione a garanzia degli anticipi Il costruttore è obbligato, prima o contestualmente alla stipula di un contratto di trasferimento non immediato della proprietà o di altro diritto reale di godimento su un immobile da costruire, pena la nullità del contratto stesso, a produrre e consegnare all’acquirente una fideiussione, anche secondo previsto dall’art. 1938 C.C., di un importo pari alle somme e al valore di ogni altro eventuale corrispettivo che il costruttore ha riscosso e deve ancora riscuotere dall’acquirente stesso prima del trasferimento della proprietà (con eccezione del saldo prezzo e della quota oggetto di un mutuo).
Continua